MODALITA' DI RACCOLTA BATTERIOLOGIA

MODALITÀ DI RACCOLTA CAMPIONI BIOLOGICI PER ESAMI DI BATTERIOLOGIA

RACCOLTA PER ESAME URINE COMPLETO

Lavare accuratamente i genitali esterni. Per l’esame delle urine completo è opportuno raccogliere un campione delle prime urine del mattino dopo un riposo notturno di almeno otto ore scartando il primo getto. Se il paziente ha urinato durante la notte, le urine raccolte il mattino devono essere rimaste in vescica PER UN MINIMO DI QUATTRO ORE.

Usare contenitori monouso reperibili in farmacia. Nelle donne si consiglia di attendere almeno tre giorni dalla fine del ciclo mestruale. E’ indispensabile ricordare al paziente di chiudere ermeticamente il contenitore urine.

 

 

RACCOLTA DELLE URINE DELLE 24 ORE (DIURESI)

Raccogliere tutte le urine della giornata e della notte nel seguente modo:
– eliminare le urine della prima minzione del mattino in cui si inizia la raccolta e annotare l’ora (esempio ore 7:00);
– da questo momento raccogliere in un recipiente tutte le urine della giornata e della notte;
– il mattino successivo, terminare la raccolta nello stesso contenitore, con le urine emesse alla stessa ora del giorno precedente (esempio ore 7:00);

N.B. Le urine devono essere conservate in un luogo fresco durante il periodo della raccolta.( se stagione molto calda, riporre il contenitore in frigorifero a 2 -8° C)

 

La raccolta delle urine delle 24 ore deve essere effettuata per i seguenti analiti:

  • Idrossiprolinuria (a partire dalle 48 ore precedenti l’inizio e per tutto il tempo di raccolta è necessario osservare una dieta priva dei seguenti alimenti: carne, derivati della carne, brodo ed estratti di carne, prodotti contenenti gelatina, pesce, dolci, uova. Durante questo periodo si consiglia di evitare assunzione di farmaci, previa consultazione del medico, in caso contrario è opportuno indicare il nome dei farmaci assunti al momento dell’esame).
  • Clearance della creatinina
  • Clearance dell’urea
  • Sodio urinario
  • Potassio urinario
  • Cloro urinario
  • Catene leggere kappa e lambda (proteinuria di Bence-Jones)
  • Amilasuria
  • Glicosuria
  • Proteinuria
  • Calcio urinario
  • Fosforo urinario
  • Magnesio urinario
  • Acido omovanillico
  • Dopamina urinaria
  • Adrenalina-noradrenalina urinaria
  • Metanefrine urinarie
  • Normetanefrine urinarie
  • Acido vanilmandelico (a partire dalle 48 ore precedenti l’inizio e per tutto il tempo di raccolta è necessario ossservare una dieta priva dei seguenti alimenti: banane, kiwi, avocado, frutta secca, caffè, tè, cioccolato. Durante questo periodo si consiglia di evitare assunzione di farmaci, previa consultazione del medico, in caso contrario è opportuno indicare il nome dei farmaci assunti al momento dell’esame).
  • Acido 5-idrossindolacetico (a partire dalle 48 ore precedenti l’inizio e per tutto il tempo di raccolta è necessario ossservare una dieta priva dei seguenti alimenti: ananas, banane, kiwi, avocado,more, prugne rosse, melanzane, pomodori, frutta secca, caffè, tè, cioccolato. Durante questo periodo si consiglia di evitare assunzione di farmaci, previa consultazione del medico, in caso contrario è opportuno indicare il nome dei farmaci assunti al momento dell’esame

 

 

URINOCOLTURA

L’urina deve essere raccolta in un contenitore sterile a bocca larga (fornito gratuitamente dal laboratorio).

E’ consigliabile effettuare l’esame sulla prima urina del mattino seguendo la tecnica del “mitto intermedio” con questo procedimento:
1) lavare accuratamente gli organi genitali e risciacquarli abbondantemente;
2) quando si inizia ad urinare scartare il primo getto di urina che serve a pulire l’ultimo tratto delle vie urinarie;
3) raccogliere l’urina seguente direttamente nel contenitore facendo attenzione a non toccarlo con le mani nelle parti interne;
4) scartare l’ultimo getto di urina.

 

Urine raccolte con sacchetto adesivo

  • lavare con cura i genitali esterni con acqua e sapone, sciacquare ed asciugare;
  • aprire il sacchetto sterile evitando di toccarne l’interno;
  • far aderire il sacchetto alla cute;
  • raccogliere le urine;
  • porre il sacchetto in posizione verticale in un contenitore a bocca larga;
  • non travasare le urine dal sacchetto in un altro contenitore.

 

Se il bimbo non riesce ad urinare, rimuovere il sacchetto dopo 30 min e ripetere la procedura.

 

 

COPROCOLTURA

Le feci devono essere prelevate (possibilmente all’esordio dei sintomi quando sono diarroiche) e prima dell’inizio della eventuale terapia antibiotica. Il materiale fecale deve essere raccolto evitando la contaminazione con urina. Le feci devono essere raccolte con il cucchiaino normalmente presente nei più comuni contenitori in commercio (forniti gratuitamente dal laboratorio) e la quantità del campione deve essere pari ad una “noce” facendo attenzione a raccoglierla in vari punti.

Il campione viene seminato automaticamente su terreni per l’isolamento di:

  • Salmonella spp
  • Shigella spp
  • Campylobacter spp

Tuttavia, altri germi possono essere correlati a patologie enteriche e la loro ricerca deve essere richiesta in maniera specifica. Elenchiamo di seguito i microrganismi che il nostro laboratorio è in grado di isolare:

  • Staphylococcus Aureus
  • Yersinia enterocolitica
  • E.Coli O:157
  • Candida spp
  • Clostridium Difficile

 

 

RACCOLTA DELLE FECI PER LA RICERCA PARASSITI INTESTINALI E DELL’ESAME CHIMICO-FISICO

Per eseguire correttamente l’esame è necessario una quantità di feci pari a una noce.

Poiché l’eliminazione dei parassiti è saltuaria, per un corretto risultato è opportuno eseguire la raccolta di 3 campioni di feci in giorni diversi.

Il materiale biologico può essere conservato a 2 – 8 °C per 24 ore

Scotch Test: Questo esame si esegue per ricercare le uova degli ossiuri.

Il laboratorio fornisce più vetrini su cui si farà aderire un nastro adesivo trasparente, preventivamente applicato sull’ orifizio anale e dintorni il mattino prima di qualsiasi operazione di igiene personale. I vetrini completi di adesivo applicato devono essere consegnati al laboratorio per l’esecuzione del test.

 

 

RICERCA SANGUE OCCULTO

Il campione da esaminare deve pervenire al laboratorio il più presto possibile. Per eseguire correttamente l’esame è necessaria una quantità di feci pari a una noce e prelevata in più punti utilizzando il cucchiaino in dotazione col contenitore fornito gratuitamente dal laboratorio.

Per questo tipo di indagine non è necessaria la dieta priva di carne poiché gli anticorpi utilizzati sono specifici per l’emoglobina umana e quindi la ricerca non risente di interferenze legate all’assunzione di carne.

Il materiale biologico può essere conservato a 2 – 8 °C per 24 ore.

E’ consigliabile l’esecuzione di tre test su tre campioni, raccolti in tre giorni consecutivi.

 

 

SPERMIOCOLTURA E SPERMIOGRAMMA

Modalità di prelievo:

  • il paziente deve astenersi da rapporti sessuali nei 3-4 giorni precedenti la raccolta del materiale biologico;
  • aver cessato terapie antibiotiche da almeno una settimana;
  • il prelievo deve essere preceduto da una accurata pulizia dei genitali esterni e delle mani;
  • la raccolta del seme deve avvenire tramite masturbazione direttamente in un contenitore sterile (fornito gratuitamente dal laboratorio).

 

L’esame colturale generico è finalizzato alla ricerca dei seguenti microrganismi:

  • Miceti
  • Microrganismi aerobi

 

È possibile ricercare, su richiesta esplicita, anche:

  • Gardnerella vaginalis
  • Micoplasmi